Medicina del territorio. L’approccio multidisciplinare alla malattia cronica

corigliano_17nov_quadrataIl 17 Novembre presso la Sala Conferenze del Centro d’Eccellenza di Corigliano Calabro si terrà l’evento formativo ECM: Medicina del territorio. L’approccio multidisciplinare alla malattia cronica 

Sono più di 3 Milioni i malati di diabete ( oltre il 5,5% della popolazione ) in Italia, per la psoriasi si parla di 2,5 milioni di malati, intorno a 6 milioni i soggetti che soffrono di malattie tiroidee. Si tratta di soggetti affetti da malattie croniche che devono essere monitorati, ed adeguatamente trattati per tutta la vita. 

La gran maggioranza di questi pazienti presenta più morbilità. La gestione delle malattie croniche è di pertinenza delle strutture sanitarie presenti sul territorio: Medicina di base, Poliambulatorio e Distretto sanitario di base. In questo senso è necessario creare una rete di collaborazione professionale e scambio di conoscenze tra specialisti, medici di base e personale infermieristico addetto alla assistenza ambulatoriale e domiciliare integrata. Oltre al medico di medicina generale, fulcro della medicina del territorio, sono coinvolti nel monitoraggio e assistenza di questi pazienti, l’internista, il cardiologo, il chirurgo, il dermatologo, l’oculista, l’endocrinologo, il neurologo, il reumatologo, ecc. ecc. E’ di fondamentale importanza e nell’interesse della salute del paziente, instaurare una proficua dialettica tra le diverse figure professionali. I Responsabili Scientifici  i dottori Mario Nino Dastoli e Nicola Gargano promuovono l’iniziativa con l’obiettivo di sviluppare una crescita culturale collettiva di tutti gli attori coinvolti: sempre di più come medici dobbiamo contribuire al miglioramento della appropriatezza prescrittiva ed  essere in prima linea nell’utilizzo mirato delle risorse per un razionale impiego della spesa sanitaria.

Abbiamo l’esigenza di armonizzare gli interventi in materia con l’obiettivo di alleggerire il peso sull’individuo e la famiglia. Dobbiamo promuovere interventi volti ad assicurare la continuità della presa in carico dall’ospedale al territorio attraverso percorsi diagnostici-terapeutici-assistenziali incentrati sulla persona, meno ospedale quindi e più territorio.

 

Per info ed iscrizioni clicchi qui