Perdita di peso improvvisa dopo i 60 anni: potrebbe essere un tumore

Dimagrire a vista d’occhio, perdere chili improvvisamente: questi segnali potrebbero rappresentare un campanell0 d’allarme per gli individui che hanno superano i 60 anni d’età.

In un caso su 7 infatti questo fenomeno potrebbe voler dire aver contratto un tumore: lo si evince da uno studio effettuato dall’università di Oxford e pubblicato dal British Journal of General Practice, secondo cui sono più di 10 i tumori che possono scatenare questo effetto.

Lo studio ha preso in considerazione 25 ricerche effettuate sul tema in questione, elaborando i dati estratti dall’analisi di ben 11 milioni di persone. Ne è scaturito che la perdita di peso non dovuta a diete negli uomini over 60 è la spia di un cancro nel 14,2% dei casi, mentre per le donne la percentuale si abbassa al 6,7%. C’è da considerare che i chili svaniti potrebbero essere il segnale di un tumore alla prostata. Indicizzati tra gli altri il cancro al pancreas, al colon retto e alle ovaie.

Questa la conclusione degli autori dello studio: “”La nostra ricerca indica che un’indagine coordinata su diversi siti del corpo può velocizzare la diagnosi in pazienti con perdita di peso. Ora dobbiamo continuare la ricerca per capire la combinazione più appropriata di test e la quantità esatta di chili persi che deve preoccupare pazienti e medici”.