Tumore del colon-retto

Tumore del colon-retto, creati batteri intestinali che lo neutralizzano

Da uno studio condotto dall’Università di Singapore emerge che una versione geneticamente modificata del batterio intestinale Escherichia coli attiva un’azione anticancro dei vegetali che agisce contro il tumore del colon-retto

All’Università di Singapore, attaverso uno studio – pubblicato sulla rivista Nature Biomedical Engineering – sono stati creati batteri intestinali anti-cancro del colon-retto. In particolare tali batteri agiscono fortemente contro il tumore del colon-retto trasformando nella pancia una molecola di broccoli e altri vegetali.

Tumore del colon-retto
Tumore del colon-retto

Tale operazione consente di ottenere un’arma contro il tumore che determina, oltre la regressione della malattia, anche effetti preventivi sulla crescita del cancro.

Sono state due le fasi che hanno riguardato la ricerca. Nella prima parte, come detto, gli scienziati hanno creato una versione geneticamente modificata del batterio intestinale Escherichia coli. Ciò ha comportato che il batterio ha trasformato una molecola dei broccoli in un’arma anti-cancro.

Successivamente si è proceduto con i test dei batteri creati su cellule tumorali umane ed anche su topolini malati di tumore del colon-retto. Si è potuto constatare che essi rilasciano un enzima che attiva la molecola anti-cancro dei broccoli e il tumore regredisce quasi del tutto.

Altro aspetto fondamentale della ricerca, che fa ben sperare, è che il tumore regredisce quasi del tutto. Inoltre, la crescita di nuove cellule tumorali è bloccata, infatti è stato sufficiente notare come per i topolini che hanno consumato un mix di batteri e broccoli la malattia è regredita.