sinusite

Sinusite, sintomi e terapie di un disturbo molto diffuso

La sinusite è un disturbo che colpisce tantissime persone e che in inverno accentua le problematiche di convivenza con la stessa, ecco i sintomi e le terapie

Con sinusite si indica una condizione determinata dalla presenza di uno stato infiammatorio acuto o cronico che interessa i seni paranasali, che sono delle cavità piene di aria inserite nello spessore delle ossa craniche, a livello della radice del naso ed al di sotto delle sopracciglia, che comunicano con il naso attraverso dei piccoli condotti, gli osti, i quali consentono il passaggio nel naso del muco prodotto dalla mucosa che riveste i seni.

In questa situazione di congestione delle fosse nasali, la respirazione avviene con fatica, la lacrimazione aumenta e la condizione di sinusite si manifesta sul volto sino ad arrivare al mal di testa.

sinusite
sinusite

Si avverte dolore e pressione nelle zone a fianco del naso, dietro le guance e sopra gli occhi. I sintomi della sinusite sono dunque il mal di testa ma anche l’alito cattivo, il muco verde o giallo. Sono sintomi della sinusite anche la diminuzione dell’udito, la sensazione di congestione nasale, il dolore al naso e/o alla gola, la difficoltà di respirare, gli starnuti frequenti, la febbre e la cacosmia che è la percezione di odori poco piacevoli.

La cura della sinusite può avvalersi di antibiotici ad ampio spettro e steroide. Per periodi brevi si possono usare anche i vasocostrittori nasali, utili per velocizzare il tempo di guarigione. Sono suggeriti anche i lavaggi nasali, da fare con semplici soluzioni fisiologiche e che rappresentano una misura di prevenzione igienica.

Per soffocare il dolore è suffiente il paracetamolo mentre quando la sinusite si presenta in una forma acuta e cronica, se associata ad allergie o asma è fondamentale l’uso di corticosteroidi topici. Il cortisonico spray topico ha la doppia funzione di decongestionare la mucosa nasale e di esaltare il movimento ciliare e il trasporto del muco. Ciò vuol dire che si evita che il muco ristagni provocando la sovrainfezione che promuove la cronicizzazione dell’infezione. Nella fase più acuta, se in presenza di sinusite ed allergia, si può utilizzare un antistaminico per aiutare a ridurre i sintomi a carico delle mucose.

In ultimo, nelle forme acute ricorrenti, nelle forme fungine e croniche, risulta fondamentale ricorrere alla chirurgia, in particolare alla chirurgia endoscopica rinosinusale che permette la risoluzione del problema, con un solo giorno di degenza ospedaliera.