I semi di lino, importanti alleati contro la psoriasi

I semi di lino sono una potente arma contro la psoriasi. Le tante sostanze nutritive da essi contenuti, quali acidi grassi Omega3, lignani, fibre vegetali e minerali, nutrono la pelle e costituiscono degli antinfiammatori naturali davvero efficaci

La psoriasi è una malattia cronica della pelle dal carattere recidivante. Tra i principali responsabili alla base della sua apparizione, troviamo l’acido arachidonico, un acido grasso di tipo Omega 6 – contenuto in cibi quali la margarina, il burro o nel comune cibo spazzatura – che favorisce l’attivazione dei processi infiammatori nell’organismo. Per controbilanciare l’azione di tali nutrienti, controllando così il propagarsi e l’aggressività della psoriasi, potrebbe essere utile una dieta basata su sostanze nutritive quali acidi grassi Omega3, fibre vegetali, lignami, vitamine e minerali. In particolare, gli acidi grassi Omega 3 oltre che a nutrite la pelle, contribuiscono anche a ridurre l’azione antinfiammatoria in modo del tutto naturale. In più, essendo integrati nella membrana plasmatica delle cellule della cute, giocano anche un importante ruolo strutturale, poiché generano un processo di ritenzione idrica fondamentale per avere una pelle sana e idratata. Inserire nella dieta alimenti come noci, verdure, pesce, semi e nocciole aiuta ad assumere le quantità di Omega 3 necessarie per contrastare l’effetto degli Omega6. Tra le tante proprietà dei semi di lino, anche l’alto contenuto di lignani. Si tratta di un sottogruppo di polifenoli non flavonoidi, dalle elevate funzioni difensive contro funghi e batteri patogeni. I semi di lino ne contengono in una concentrazione di almeno 800 volte superiore rispetto a tutti gli altri tipi di semi. Ad aiutare nella lotta contro la psoriasi, ci pensano anche le fibre vegetali alimentari contenute nei semi. Esse, oltre a prevenire costipazione, la formazione di gas e gonfiore favorendo una corretta evacuazione, aiutano a contrastare l’obesità e limitano alcuni fattori direttamente connessi alla comparsa della psoriasi, quali problemi di iperacidità gastrica e disturbi della digestione.