Obesità e sovrappeso colpiscono 2 miliardi di persone tra adulti e bambini, 4 milioni le vittime ogni anno

Sono 2 miliardi le persone che, nel mondo, soffrono di obesità e sovrappeso. A rivelarlo un’indagine globale: a causa dei disturbi del peso, ogni anno, muoiono circa 4 milioni di persone

I chili in eccesso fanno ben 4 milioni di vittime l’anno. A testimoniarlo, un’indagine condotta a livello mondiale e pubblicata su The New England Journal of Medicine, pronta a tracciare un quadro davvero preoccupante.  Al mondo, infatti, sono oltre 2 miliardi le persone che soffrono di obesità o sono in sovrappeso. Si tratta del 30 %  circa della popolazione mondiale. Ad esserne colpiti, non solo adulti, ma anche numerosi bambini. Secondo quanto emerso dall’indagine, che tra i suoi autori annovera nomi del calibro di Christopher Murray, Direttore del Institute for Health Metrics and Evaluation (IHME) presso la University of Washington, nel 2015 sono state 2,2 miliardi le persone soggette a problemi di peso. In particolare,  tra loro si contano 108 milioni di bambini e oltre 600 milioni di adulti. Oggetto dell’analisi in questione, sono stati 195 paesi, monitorati per il lungo arco di tempo che va dal 1980 al 2015.  Secondo quanto emerso, rispetto al 1980, l’obesità è addirittura raddoppiata in ben 70 paesi e aumentata in quelli rimanenti. Primi in classifica, tra i 20 paesi più popolosi, per i maggiori livelli di obesità tra bambini e giovani adulti troviamo gli Usa dove quasi il 13% della popolazione compresa in questa categoria soffre di disturbi legati al peso. A far registrare i più bassi tassi di obesità, sono il Bangladesh e il Vietnam, rispettivamente con l’1% della popolazione. La Cina, con 15.3 milioni, e l’India, con 14,4 milioni hanno il più alto numero di bambini obesi; gli Stati Uniti, con 79,4 milioni e la Cina con 57,3 milioni hanno il più alto numero di adulti obesi. Lo studio verrà presentato anche a Stoccolma in occasione dell’EAT Stockholm Food Forum.