Influenza: in Italia, boom di decessi tra gli over 65

In Italia, la stagione influenzale 2016-17 si è caratterizzata per un’aggressività tale da infettare ben 5 milioni e mezzo di persone. I più colpiti gli over 65, con il 15% di morti in più rispetto alle attese

L’influenza sembra proprio non aver risparmiato nessuno, tanto che la stagione influenzale 2016-17, può essere classificata tra le più aggressive di sempre. Solo in Italia, infatti, sono state ben 5,5milioni le persone colpite, 34mila solo nell’ultima settimana. Vittime predilette, gli over 65 con un 15%di morti in più rispetto alle attese. Un triste primato che colloca l’Italia al primo posto in Europa per decessi tra i più anziani. A fare luce su un quadro tanto negativo, l’Istituto Superiore di Sanità (Iss) sulla base dei dati resi noti dal network europeo Euromomo. Se a livello generale, nella terza età, la crescita del numero di morti legate all’influenza è pari al 15%, nella settimana del picco influenzale si è arrivati addirittura al 42% di decessi in più. Alla base di un’incidenza così forte, soprattutto tra gli anziani, non solo una copertura vaccinale lacunosa, ma anche la circolazione del virus H3N2 che colpisce in particolar modo le fasce di età più elevate. Numerose le morti per influenza tra gli over 65, anche per Francia, Spagna e Portogallo.