In arrivo nuovi ticket a carico dei cittadini, aumentano le prestazioni sanitarie a pagamento

In arrivo nuovi ticket a carico dei cittadini. Lo annuncia la Cgil in base ai nuovi Livelli di assistenza (LEA): lo spostamento di alcune prestazioni dal regime Day Surgery, e dunque gratuito, a quello ambulatoriale e l’introduzione di nuove prestazioni a pagamento, determineranno entrate pari a 60 mln

In arrivo nuovi ticket a carico dei cittadini in base all’introduzione dei nuovi Livelli di assistenza (Lea). Lo segnala la Cgil, sulla base dei dati della relazione tecnica del Ministero della Salute al decreto sui Lea. Le tasche degli italiani andranno ad alleggerirsi per portare nelle casse del Servizio Sanitario Nazionale ben 60 milioni di euro. Questa la cifra stimata dallo spostamento di alcune prestazioni del regime Day Surgery, e quindi a titolo gratuito, a quello ambulatoriale e dall’introduzione di nuove prestazioni ambulatoriali. Con i nuovi Livelli di assistenza, infatti, numerose prestazioni finora gratuite, implicheranno il pagamento del ticket. L’intervento di cataratta, ad esempio, non sarà più gratuito. A pagamento saranno anche prestazioni chirurgiche quali operazioni al tunnel carpale, all’ernia o al dito a martello. Secondo quanto stimato, l’operazione determinerà entrate pari a 60,4 milioni di euro. In particolare, circa 20 milioni si otterranno dai nuovi ticket derivati dallo spostamento di alcune prestazioni dal regime Day Surgery a quello ambulatoriale, e 40 milioni dall’ introduzione di nuove prestazioni ambulatoriali nell’elenco dei Lea.