Diagnosticare la meningite in un’ora, adesso si può

I ricercatori della Queen’s University Belfast hanno eseguito uno studio che ha portato a diagnosticare la meningite in un’ora, contro gli attuali due giorni

Diagnosticare la meningite in un’ora invece di 48. E’ il risultato ottenuto dai ricercatori della Queen’s University Belfast attraverso un test che ora sarà portato nella pratica, presso l’ospedale reale pediatrico di Belfast. Il test si chiama Lamp, ovvero Loop Mediated Isothermal Amplification, e può essere eseguito con un semplice campione prelevato dalla bocca con l’utilizzo di un semplice tampone. Come risaputo, diagnosticare la meningite in tempi veloci è fondamentale in alcuni casi, per non rischiare di rimanere uccisi dalla malattia, che può essere letale anche in poche ore. Allo stato attuale i medici possono rendersi conto di essere di fronte a meningite in base a un proprio giudizio clinico e successivamente decidono quali antibiotici usare, con il grosso rischio di commettere errori dando ad alcuni pazienti potenti farmaci di cui magari non avrebbero bisogno. Le statistiche parlano e le stime su di queste, parlano di un 50% di casi di meningite di bambini e adulti, che con una diagnosi sbagliata, vengono mandati a casa. Uno studio in tal senso, ha rivelato infatti che su 105 bambini trattati per sospetta setticemia da meningococco, solo un terzo era stato effettivamente infettato. Gli altri due terzi avevano ricevuto un antibiotico molto forte, tuttavia non necessario. I medici dell’ospedale irlandese sono ormai convinti della bontà del test dei ricercatori della Queen’s University Belfast, e lo useranno per accertarsi che i casi sospetti di meningite, possono essere confermati o meno.