Detrazioni fiscali per gli alimenti a fini medici speciali AFMS

Approvato un emendamento in commissione Bilancio al Senato che introduce detrazioni fiscali per gli alimenti a fini medici speciali (AFMS)

Finalmente una buona notizia per tutte quelle famiglie italiane alle prese con il salasso delle spese relative agli alimenti a fini medici speciali AFMS. Per questo genere di cibi, arriva infatti dalla commissione Bilancio al Senato, una importante decisione che introduce detrazioni fiscali.

celiachia - Detrazioni fiscali per gli alimenti a fini medici speciali AFMS
celiachia

In particolare, la detrazione riguarda gli alimenti definiti ‘a fini medici speciali’, inseriti nella sezione A1 del Registro Nazionale di cui al Decreto del Ministero della Sanità 8.6.2001, ovvero per i cibi il cui uso è indicato per le persone affette da malattie metaboliche congenite, per i diabetici ed esclude invece gli alimenti per i lattanti ed i celiaci.

Tale decisione arriva a seguito di un emendamento presentato da AP sul decreto fiscale collegato alla manovra, approvato dalla commissione Bilancio del Senato.

Si tratta di cifre cospicue, difatti la detrazione sarà del 19% per le spese sostenute nel 2017 e nel 2018 e costerà alle casse dello Stato, 20 milioni di euro per il primo anno e 11,4 milioni per il 2019.

E’ importante precisare ulteriormente che l’emendamento al dl Fisco in esame in Commissione Bilancio, non produce alcun effetto sulle norme vigenti relative all’assistenza di persone affette da celiachia che sono disciplinate, oltre che dall’art 4 della L.123/05, anche dall’art 14 comma 2 del Decreto del 12 gennaio 2017, il quale ha definito e aggiornato i Livelli Essenziali di Assistenza. Tali norme infatti, fanno esplicito riferimento agli alimenti specificamente formulati per celiaci di cui alla sezione A2 del Registro Nazionale.