Dal cacao una molecola che può aiutare a prevenire il diabete

Uno studio Brigham Young University, negli USA, ha rilevato che alcune molecole contenute all’interno del cacao potrebbero aiutare il pancreas nella produzione di insulina

Negli Stati Uniti d’America l’incidenza del diabete di tipo 2 è sempre più elevata a causa di stili di vita poco consoni alla salute, sempre più sedentari e contraddistinti da un’alimentazione poco corretta. Uno studio della Brigham Young University, nello Stato dello Utah in USA, pubblicato sulla rivista Journal of Nutritional Biochemistry, ha affermato che all’interno della pianta di cacao esiste un composto in grado di agire positivamente sul diabete, perché all’interno del cacao si trovano i monomeri dell’epicatechina, un flavonolo. Nel pancreas invece si trovano le cellule beta che hanno il compito di produrre insulina. I monomeri dell’epicatechina sono molecole che all’interno del pancreas riescono ad aiutare e far funzionare meglio, facendole rimanere forti, proprio le cellule beta. Non è il primo caso di studio di un alimento all’interno del pancreas come arma contro il diabete. Giusto per citarne uno, in passato è stato sperimentato in questo senso, l’estratto di lupini che stimola la secrezione d’insulina mentre dai germogli di broccoli potrebbe arrivare un aiuto nel controllo della glicemia. Gli studiosi dello Brigham Young University hanno sperimentato questo componente del cacao somministrandolo a un numero preciso di animali che presentava valori elevati di obesità. Gli effetti sono stati che il livello di obesità diminuiva e allo stesso tempo si riuscivano a gestire meglio i livelli di glucosio nel sangue. Ma l’obiettivo degli scienziati era quello di capire gli effetti sulle cellule beta ed hanno scoperto che i monomeri dell’epicatechina miglioravano l’abilità delle cellule beta di secernere insulina. Lo studio ha infatti evidenziato una migliore capacità di resistenza allo stress ossidativo, che può comprometterne la funzionalità. Naturalmente questo studio non ha portato ad affermare che il consumo di cioccolato aiuta a prevenire il diabete di tipo 2, anche perché all’interno del cioccolato che troviamo sugli scaffali dei nostri supermercati v’è anche lo zucchero che certo non aiuta le persone affette da diabete ed inoltre, tale studio è stato condotto al momento, soltanto sugli animali.