Cibi, bevande e mangimi: nel 2015 un milione di controlli in Italia

Migliaia di illeciti e prodotti sequestrati per milioni di euro in tutto il 2015 su cibi, bevande, mangimi per animali

frutta e verdura

Si va dal finto olio extravergine di oliva al pesce mal conservato passando dalla scoperta di residui di antibiotici nel miele. Un quadro inquietante quello dipinto dalle forze dell’ordine nel 2015 che ha scovato in tutti i settori contraffazione di prodotti e illeciti.

Un milione di controlli in tutta Italia in diversi ambiti come quelli effettuati dal servizio veterinario e di igiene degli alimenti delle Asl, che ha portato a 639.904 ispezioni e 107.247 analisi facendo emergere irregolarità che hanno dato luogo a 59.480 provvedimenti amministrativi e 1.028 reati.

E ancora 38.914 verifiche effettuate dai Carabinieri per la tutela della salute (NAS) su aspetti igienico sanitari hanno portato alla luce ben 12.321 non conformità. 26mila i controlli eseguiti dal Ministero per le Politiche Agricole e Forestali nell’ambito di frodi dei prodotti da agricoltura biologica e di qualità regolamentata che hanno portato a 59.480 provvedimenti amministrativi e 1.028 reati contestati.

Sotto controllo anche la filiera dei prodotti ittici, effettuati stavolta dalla Capitaneria di Porto, che su 17.504 verifiche ha fatto emergere 2.635 illeciti relativi alla sicurezza.

Sulla contraffazione dei prodotti agroalimentari, un altro dato importante: sequestrati dai Carabinieri per le Politiche Agricole e Alimentari oltre 720mila kg di prodotti per un valore di oltre 4,5 milioni di euro. Sui prodotti a denominazione e indicazione di origine protetta, su 8.486 controlli effettuati dal Corpo Forestale dello Stato sono risultati 179 reati e 1.589 illeciti.

Infine, la Guardia di Finanza ha sequestrato oltre 8.800 tonnellate di prodotti e 31 milioni di litri di bevande oggetto di frode commerciale o sofisticazione. Controlli sono stati svolti anche alle frontiere su alimenti e bevande in importazione: quelli degli Uffici di Sanità Marittima Aerea di Frontiera sono stati quasi 140mila, mentre 18mila quelli dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli.

Una relazione annuale sul Piano Nazionale Integrato, pubblicata da poco sul portale web del Ministero della Salute che ha messo a nudo tutte le criticità del settore della contraffazione dei generi alimentari e dei prodotti agroalimentari che suscita sdegno, perchè come si usa dire, siamo quel che mangiamo.