Calvizie: scoperta una nuova causa responsabile del fenomeno

La calvizie, una delle minacce più temute dagli uomini, è ormai diventata oggetto di numerose ricerche volte ad indagarne le cause. Ora, un team americano, sarebbe arrivato ad una nuova scoperta sul perchè del fenomeno. Scopriamola

La mole di studi relativa alla perdita dei capelli si intensifica portando a nuovi interessanti risultati. Risale a qualche mese fa lo studio sui motivi per cui le chiome maschili si diradano o diventano bianche, focalizzato sull’analisi delle cellule staminali epidermiche. Ora, l’Univesity of California di San Francisco, sembra portare a nuovi importanti scoperte sul fenomeno. I ricercatori della UCFS, infatti, avrebbero scoperto una relazione tra la perdita dei capelli e alcune particolari cellule del sistema immunitario. Secondo quanto emerso dallo studio in questione, infatti, la crescita ed il ricambio dei capelli non sarebbe legato solo alle cellule staminali epidermiche, responsabili del processo di generazione della struttura del pelo. A rappresentare un ruolo determinante per la nascita della chioma, ci sarebbero anche le cellule T regolatorie denominate Tregs, una sottoclasse di cellule T chiamate generalmente in causa nel processo di tolleranza immunologica e nella prevenzione delle malattie autoimmuni. A testimoniarlo, i test condotti in laboratorio sui topi, privati temporaneamente delle cellule T regolatorie e poi dei peli. L’esperimento ha messo in luce che, se le Tregs sono difettose o assenti, l’azione delle cellule staminali della pelle viene meno e i follicoli non vengono più rigenerati. Nei roditori infatti, si è evidenziata la totale mancanza di ricrescita del pelo. In più, ricerche successive condotte attraverso tecniche di imaging, hanno chiaramente mostrato che l’inizio della fase di ricambio del capello, corrisponde ad una triplicazione del numero di cellule T regolatorie intorno al follicolo. Scoprire i motivi per cui le Tregs funzionano male, potrebbe rappresentare un passo fondamentale per la realizzazione di una cura contro la calvizie che, fino ad ora, si può superare solo attraverso dispendiose soluzioni chirurgiche.