Aneurismi all'aorta addominale, arriva lo stent 3D su misura

Aneurismi dell’aorta addominale, negli USA lo stent 3D su misura

Gli stent 3D realizzati su misura per ogni paziente costituiscono una rivoluzione nella cura degli aneurismi dell’aorta addominale

Usati su 450 pazienti della Mayo Clinic, gli stant 3D hanno portato subito risultati positivi, dimostrando di accelerare il tempo di recupero provocando di fatto, una rivoluzione nell’approccio alla cura degli aneurismi dell’aorta addominale.

Aneurismi all'aorta addominale, arriva lo stent 3D su misura
Aneurismi all’aorta addominale, arriva lo stent 3D su misura

Si tratta di un disturbo che agisce ‘silenziosamente’ e che in caso di rottura dell’aneurisma lascia poco scampo, difatti chi vi sopravvive è al di sotto del 10%. In Italia la rottura dell’aneurisma dell’aorta addominale è un evento che causa 6000 morti ogni anno: in particolare, l’80% dei pazienti muore prima di giungere in ospedale, dove la mortalità degli interventi eseguiti in emergenza è del 50%.

I ricercatori della Mayo clinic di Rochester nel Minnesota, guidati da Gustavo Oderich, si sono concentrati dunque a un nuovo approccio alla cura degli aneurismi ad alto rischio, caratterizzato dalla filosofia “ad personam”. Hanno realizzato tramite stampati, degli stent personalizzati per ogni paziente, sperimendo tale strategia su 450 malati.

Il risultato è stato che i tempi di recupero e le condizioni generali dei pazienti sono subito migliorati e di gran lunga, rispetto ai pazienti sottoposti alle classiche operazioni. Solitamente trattati con l’inserimento di regolari stent che tengono ‘aperta’ l’aorta, questi aneurismi hanno però una significativa incidenza di recidive e gli interventi chirurgici tradizionali – ad aorta aperta – sono dolorosi per i pazienti.

Gli stent realizzati “ad personam” sono studiati, disegnati e creati nella precisa misura dell’aorta del malato e inoltre sono inseriti per via laparoscopica, una tecnica chirurgica che prevede l’esecuzione di un intervento quasi sempre indolore. Ottenuti tali risultati, gli esperti della Mayo clinic di Rochester, stanno diffondendo questa tecnica nei principali centri americani, attraverso ‘training’ per i cardiologi.